Tutti al traguardo .....


Virtus Opm vince la XXV Edizione del Max&Friends e sbanca......... 

Alla loro prima partecipazione a questo campionato lasciano il segno

portandosi a casa, oltre all’ambito trofeo, la coppa del girone, il premio miglior portiere e capocannoniere delle fasi finali. Non ci resta che complimentarci per il “colpaccio”.

Un bravo anche alle Le Panche che sono stati all’altezza degli avversari, tant’è che nei primi 5 minuti erano in vantaggio di ben tre reti, una rete al 1’ di Brioschi a seguire Ferraro al 6’ e poi al 10’ da Longoni mettendo in difficoltà Opm che mai si era trovata in tale svantaggio in pochi minuti. Con il prosieguo della partita Opm prendono le dovute misure contro la sconosciuta avversaria e iniziano a giocare da “Virtus” e nell’arco 10 minuti raddrizzano la partita con reti di Bianchi al 13’ a seguire il bomber Zanutto Ivan e poi ancora Bianchi al 17’ e di nuovo Ivan al 22’ terminando la prima frazione di gioco con Opm in vantaggio di una rete (4 a 3).

Con l’inizio del secondo tempo Le Panche arrivano al pareggio con Ferraro all’8’ ma Opm con le reti di Aurelio (11’) e Zanutto Alessandro (18’) riprendono il controllo della partita (siamo sul 6 a 4), ma riapre uno spiraglio per le Panche un calcio di rigore realizzato dal portiere Brunati, e si arriva al 26’ della partita quando Bianchi Simone di Opm affossa le speranze degli avversati di portare la partita ai tempi supplementari. Quest’ultima rete di Bianchi Simone, miglior giocatore della serata, chiude la XXVa Edizione del Max&Friends.

 La finalina per il terzo posto se l’aggiudica The Brizers, altra neo iscritta, vincendo con un solo gol di scarto contro TM Gomme, quest’anno giusta alle fasi finali.

L’altra finale per l’assegnazione del premio Fedeltà (Play-Out) ha visto in campo Dacri Traslochi e ATL Al Bancone, questi ultimi usciti vincitori. 

Un quarto di secolo è sempre un bel traguardo che meritava un riconoscimento speciale per chi ha condiviso con me tanti, tanti, tanti anni di calcetto.

Sto parlando delle sei vecchie guardie che con immenso piacere ho premiato in modo speciale, offrendo loro, oltre a una targa ricordo, anche un invito a cena molto speciale.

Mi spiace che la qualità dell’audio che mi hanno messo a disposizione sia stata pessima, ma Sono sicuro che chi mi ha ascoltato veramente ha inteso il senso delle belle parole.

Ancora grazie e ancora una volta i miei saluti più calorosi. 

Arrivederci alla prossima, buona estate. 

 

 

IMG_9927.jpeg
Renato Castelli